Cos’è il Safety Pack e perché sceglierlo

Safety Pack

In Italia la ricerca continua di optional da integrare nella propria vettura è diventata fondamentale. Il Safety Pack, per esempio, è un sistema in grado di migliorare il livello di sicurezza dell’automobile.

Optional auto

La necessità da parte di quasi tutte le case automobilistiche è quella di introdurre sistemi in grado di innalzare gli standard di sicurezza e diminuire radicalmente la percentuale di incidenti stradali. Gli optional auto, infatti, sono stati introdotti per integrare funzionalità innovative alle vetture proprio in ottica di un miglioramento della qualità di guida. La tecnologia, anche e soprattutto in campo automobilistico, deve assicurare automatismi capaci di evitare possibili errori umani. Se alcuni accessori auto possono risultare convenienti ma non del tutto fondamentali, altri sono tra quelli davvero irrinunciabili.

Safety Pack

La tematica relativa alla sicurezza è, come detto in precedenza, un pensiero sempre più ricorrente tra le case automobilistiche e soprattutto tra i guidatori. Per esempio, in base a statistiche autorevoli circa il 7% degli italiani predilige l’implementazione sulla propria vettura di un sistema safety pack completo. L’introduzione di questi accessori auto è avvenuta in seguito a crash test che prevedevano il confronto diretto tra vetture sprovviste di sistemi innovativi di sicurezza ed altre con un sistema completo Safety Pack.

In questo modo, è stato possibile constatare con certezza l’efficacia di questa nuova tecnologia e i risultati positivi in termini di maggiore sicurezza attiva e passiva dell’automobile. Controllo del corretto mantenimento della corsia e sistema avanzato anti-collisione con frenata d’emergenza automatizzata: sono questi i vantaggi riscontrabili nell’implementazione del sistema Safety Pack.

Optional auto: gli accessori più utili da acquistare

Nella scelta di una vettura nuova da acquistare, la maggior parte degli italiani hanno un particolare occhio di riguardo agli accessori da integrare. Andiamo a vedere i migliori optional auto.

Optional auto

In linea generale le vetture moderne potrebbero corrispondere sin da subito a tutte le possibili richieste ed aspettative degli automobilisti. Nonostante questo, il mondo degli optional è molto vasto e, grazie alle tante soluzioni disponibili, è possibile personalizzare la propria auto in modo da rispondere a qualsiasi particolare esigenza.

Sensori di parcheggio

Uno degli accessori auto più richiesti ed acquistati corrisponde al sensore di parcheggio, in grado di rappresentare un alleato prezioso per qualsiasi automobilista. Grazie ad una tecnologia ultrasonica, infatti, questo sensore emette un beep sempre più frequente man mano che l’auto si avvicina ad uno ostacolo, rendendo la manovra di parcheggio molto più fluida ed estremamente più semplice.

Cruise Control

Il cruise control è un regolatore di velocità che permette semplicemente di sollevare il piede dall’acceleratore, in modo da rilassarsi alla guida soprattutto in caso di percorrenze lunghe e stressanti in autostrada. Questo accessorio è molto diffuso tra gli automobilisti e molto apprezzato per via dell’estrema comodità di utilizzo.

Start&Stop

L’ultimo optional che elenchiamo in questa breve rassegna è il sistema start&stop. Questa tecnologia rappresenta un valido alleato contro il consumo e lo spreco di carburante, in quanto permette l’auto spegnimento della vettura non appena si arresta (molto utile in città in situazioni di traffico intenso). Per riattivare il motore basta toccare lievemente il pedale dell’acceleratore. Tra gli optional auto abbiamo elencato gli accessori più utili sia in situazioni di lunghe percorrenze in autostrada, sia per brevi spostamenti in città. A te quale interessa di più?

Park Assist: cos’è e come funziona il dispositivo

I sistemi Adas sono sempre più diffusi a bordo delle auto di nuova omologazione. Tra i dispositivi sicuramente più utili c’è da annoverare il park assist, in grado di assistere il guidatore durante le manovre di parcheggio. Vediamo come funziona.

Park Assist

I sistemi Adas permettono di agevolare la guida attraverso tecnologie innovative. L’obiettivo primario è quello di ridurre notevolmente la percentuale di incidenti stradali e di migliorare l’esperienza di guida degli automobilisti. Secondo dati forniti direttamente dal Sole 24 ore, infatti, la percentuale di incidenti stradali ha toccato livelli eccessivamente elevati soprattutto al nord. Genova registra il primato sotto questo punto di vista, con quasi 8 incidenti ogni 1.000 veicoli circolanti. Il problema della sicurezza stradale è un tema molto dibattuto e che genera profonda sensibilità.

Le tecnologie applicate alla tematica in questione sono valide alleate in grado di ridurre drasticamente il rischio di incidenti (soprattutto in autostrada). Il Park Assist, anche se ha il compito di agevolare notevolmente l’automobilista, si presenta come un optional in grado di fornire notevole comfort al guidatore, in virtù della sua funzione di assistenza al parcheggio. In genere, a seconda del tipo di auto su cui è applicato, questo sistema adas gestisce il parcheggio in modo quasi totalmente autonomo: dalla ricerca del parcheggio al calcolo dello spazio e delle manovre necessarie.

In sostanza, nel momento in cui l’automobilista decide di parcheggiare, attivando il sistema il dispositivo inizia la ricerca di spazi con una lunghezza di almeno 80 cm in più rispetto alla vettura, in modo da agevolare le manovre di parcheggio. Una volta trovato lo spazio sufficiente, l’automobilista viene guidato verso la posizione corretta per poter iniziare la manovra. Infine, lasciando l’utilizzo dell’acceleratore e del freno all’automobilista, il dispositivo guida letteralmente la vettura fino al termine della manovra di parcheggio.

Cruise control: cos’è, a cosa serve e quali sono i vantaggi

Il Cruise control è tra le tecnologie più utili e richieste dagli automobilisti per via dell’estrema comodità e sicurezza che è in grado di offrire. Vediamo nel dettaglio cos’è, a cosa serve e quali sono tutti i vantaggi.

Cruise control cos’è

Il cruise control è un sistema elettronico che permette la regolazione automatica della velocità dell’autovettura. Questa tecnologia permette, quindi, di rilassarsi al volante evitando di mantenere il piedi pigiato sull’acceleratore durante viaggi lunghi e particolarmente provanti. Per ovvie ragioni, il sistema è particolarmente indicato per chi deve affrontare lunghi tratti in autostrada che richiedono una percorrenza a velocità pressoché costante.

Inoltre, un sistema più avanzato prende il nome di “cruise control adattivo“, grazie al quale è possibile mantenere la velocità invariata e, a differenza del sistema classico, permette di accelerare o frenare autonomamente senza fornire nessun tipo di input da parte dell’automobilista.

Cruise control come funziona

Questa tecnologia è compresa all’interno dei sistemi ADAS, acronimo di Advanced Driver Assistance Systems, ossia tutti quei dispositivi elettronici ideati per agevolare l’automobilista durante la guida in ambito di comfort e sicurezza. Il cruise control, in particolare, viene attivato tramite una levetta posta sullo sterzo e, dopo averlo fatto, permetterà all’automobilista di sollevare il piede dall’acceleratore mantenendo la velocità della vettura costante. Per disattivare il dispositivo basterà premere il pedale dell’acceleratore, del freno o della frizione.

Vantaggi

I vantaggi legati all’utilizzo di questo dispositivo elettronico sono innegabili, basti pensare all’estrema comodità di non dover mantenere il piede in tensione e, soprattutto, della sicurezza che il sistema può fornire all’automobilista in termini di minore probabilità di incidenti stradali.

Questa tecnologia, cosi come tante altre riscontrabili nelle vetture di nuova omologazione, è stata ideata principalmente per evitare stress e diminuire la probabilità dell’inevitabile “errore umano” che possa provocare incidenti soprattutto ad elevate velocità. Il sistema, ovviamente, è sconsigliato e pressoché inutile durante brevi viaggi urbani, in virtù della estrema frequenza con cui si tende a pigiare freno e frizione.

Sistema ADAS per auto: cos’è e come funziona

Il sistema ADAS è un esempio tipico che dimostra come la tecnologia stia migliorando considerevolmente l’assistenza alla guida. Vediamo cos’è e come funziona.

Sistemi di sicurezza auto

I sistemi ADAS, acronimo di Advanced Driver Assistance Systems, sono tutti quei dispositivi tecnologici ideati al fine di migliorare la sicurezza delle auto e ridurre al minimo la probabilità di incidenti stradali. La tecnologia, che ormai inizia a prendere corpo in quasi tutti i settori, ha come finalità principale il miglioramento della sicurezza e la riduzione dei costi relativi alla manodopera, producendo a sua volta una riduzione della percentuale inerente al cosiddetto “errore umano”. Nel caso specifico, per evitare situazioni di pericolo alla guida, i sistemi ADAS agiscono da valido supporto per gli automobilisti.

Sistema ADAS

Dopo questa doverosa premessa, andiamo a vedere i sistemi più diffusi di assistenza alla guida presenti nelle auto di nuova omologazione. Teniamo presente per ogni casa automobilista utilizza dei termini differenti per identificare i dispositivi. In questo caso faremo cenno ai termini più utilizzati:

Questo dispositivo è probabilmente tra quelli più riconosciuti anche dagli automobilisti meno esperti. Grazie al Cruise Control è possibile mantenere la velocità impostata lasciando il piede dal pedale dell’acceleratore. Sistema molto consigliato in autostrada, il cruise control permette di diminuire lo stress alla guida ed essere più reattivo in caso di improvvisa frenata.

  • Lane Departure Warning

Questo dispositivo utilizza il sensore ottico della telecamera frontale in modo da identificare la posizione dell’auto su strada. Grazie a questo sistema, nel caso in cui l’automobilista dovesse cambiare corsia in modo non intenzionale, sarà possibile attivare un segnale visivo, acustico e tattile (vibrazione del sedile o del volante).

  • Highway Assist

Il sistema di guida assistita e quasi totalmente automatizzata rientra nel livello 2 ed è attivabile nel caso di lunghe sessioni di guida. Infatti, per agevolare i lunghi viaggi e renderli meno stancanti, questa tecnologia combina i sensori del cruise control e quelli relativi al sistema di rilevamento delle strisce stradali in modo da rendere la vettura del tutto capace di mantenere il centro della strada con la stessa velocità e la stessa distanza dall’auto che la precede.

Questa carrellata relativa ai sistemi tecnologici per auto è atta a dimostrare come l’innovazione può determinare il miglioramento costante della vita di tutti i giorni, riducendo notevolmente i pericoli e gli incidenti stradali.