SUV: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

mercato auto

Il SUV sta riscuotendo un enorme successo negli ultimi anni, in virtù del suo assetto rialzato, delle sue dimensioni capienti e del suo stile altamente apprezzato. Andiamo a vedere le caratteristiche di questa vettura insieme ai vantaggi più evidenti riscontrati dagli automobilisti.

SUV

Come specificato in precedenza, l’assetto leggermente rialzato rispetto a comuni berline e utilitarie, insieme alle sue dimensioni più capienti, corrispondono alle caratteristiche più amate dagli automobilisti alla ricerca di auto confortevoli ed esteticamente gradevoli. Il SUV, acronimo di Sport Utility Vehicle, nasce da accurate ricerche di mercato che hanno riscontrato come potesse essere profittevole unificare due modelli di veicoli totalmente differenti: berline e fuoristrada. La perfetta fusione di questi due modelli ha permesso di ottenere una versione molto apprezzata inizialmente soprattutto dal pubblico femminile, per poi espandersi anche ad un target prettamente maschile.

Vantaggi

I fattori che hanno determinato il successo di questa versione sono riscontrabili soprattutto allo staus sociale che sono in grado di conferire all’automobilista. Oltre a questo fattore pressoché intangibile, però, possiamo affiancare anche vantaggi concreti e visibili come la visuale ottima che sono in grado di fornire, grazie al loro assetto rialzato, l’ampiezza notevole del bagagliaio e l’estrema comodità dei passeggeri assicurata dalle dimensioni extra large della vettura.

Svantaggi

Oltre a fattori che possono sicuramente invogliare all’acquisto di un SUV, non possiamo non considerare anche gli svantaggi legati alla scelta di questa tipologia di versione. Innanzitutto i costi relativi sia al prezzo dell’auto, sicuramente di norma più elevato rispetto ad una berlina, e quelli relativi al mantenimento (bollo, assicurazione e carburante).

Oltre a questo fattore che viene spesso considerato, giustamente, dagli automobilisti, dobbiamo annoverare anche gli svantaggi relativi al parcheggio in virtù delle dimensioni considerevoli di queste tipologie di vetture. Come abbiamo visto, questo modello presenta vantaggi importanti, alcuni concreti altri meno, ma anche alcuni fattori che nel tempo hanno frenato la crescita delle vendite. Nonostante questo, però, il SUV rappresenta ancora oggi una soluzione molto apprezzata dal mondo automobilistico.

Le migliori City Car da acquistare per consumi e prezzi

City Car

Il mercato delle utilitarie è decisamente variegato. Le case automobilistiche permettono di scegliere tra svariati modelli a seconda del budget a disposizione e dei gusti personali. Andiamo a vedere le migliori City Car da poter acquistare in base al rapporto qualità/prezzo.

City Car

In virtù dell’ampliamento del mercato delle city car e delle offerte a disposizione degli automobilisti, i prezzi di queste tipologie di vetture non sono più così bassi e convenienti rispetto a un tempo. A differenza di prima, infatti, tutti i più grandi gruppi automobilistici dispongono di vari modelli di utilitarie all’interno della loro gamma proposta. Dopo questa importante premessa, vediamo i modelli di city car più richiesti sul mercato.

Volkswagen Up

Oltre all’estrema garanzia fornita dal marchio Volkswagen, il modello in questione è tra le utilitarie sportive più amate dal pubblico automobilistico per la leggerezza dello sterzo coniugata alla sua brillante reattività. L’assetto di questa vettura permette di non risentire affatto delle varie sconnessioni dell’asfalto, rendendo il modello di casa Volkswagen la scelta più adatta per gli amanti delle city car in versione sportiva.

LEGGI ANCHE: Nuova Citroen C1 Origins: prezzo e scheda tecnica.

Smart Fortwo

Sempre stata l’icona delle city car, il modello Fortwo si caratterizza per la possibilità di sfruttare il cambio automatico, ideale in situazioni di traffico in città. Questa versione cabriolet, inoltre, riesce a fornire uno stile particolare alla guida a prezzi contenuti rispetto agli altri modelli senza tetto. Infine, le dimensioni contenute permetteranno agli automobilisti di parcheggiare la vettura in posti impensabili, caratteristiche non da poco soprattutto in grandi contesti cittadini. Questi due modelli rispecchiano le scelte più convenienti sul mercato in base al rapporto qualità/prezzo, consentendo di unire un risparmio dei costi ad una guida innovativa e sostenibile.

Nuova Citroen C1 Origins: prezzo e scheda tecnica

Il panorama delle auto è sempre in continua evoluzione, contando sulla passione degli automobilisti e sulla loro estrema propensione a seguire tendenze e tecnologia. Vediamo la nuova Citroen C1 Origins con il dettaglio specifico sulle caratteristiche tecniche ed il prezzo.

Citroen C1 Origin

Per chi preferisce vetture pratiche, accessibili, confortevoli e, perché no, anche rispettose dell’ambiente, la nuova Citroen C1 Origins riesce ad integrare tutti questi pregi in un’unica automobile. Il modello della gamma Citroen rispetta tutti i parametri e le caratteristiche primarie della casa automobilistica, diventata ormai protagonista assoluta della mobilità urbana. Grazie all’enorme successo avuto durante i primi mesi del 2019, la casa automobilistica francese propone questo nuovo modello, ad edizione limitata, disponibile nella versione a cinque porte.

Questa versione celebrativa amplia anche le dotazioni di serie che comprendono clima automatico, touch pad 7″ Mirror screen triple play DAB, compatibile sia con Apple che con Android, e telecamera di retromarcia. Questa city car riesce a non deludere le attese degli appassionati, rispettando anche le dimensioni compatte e la notevole maneggevolezza che hanno contraddistinto il marchio, entrato di diritto nel corso degli anni tra le auto più vendute in Italia.

Quanto costa

La fascia di prezzo della Citroen C1 Origins oscilla tra i 12.000 ed i 15.000 €, rispettando anche le aspettative nei confronti di una vettura da sempre classificata tra le più pratiche e facilmente accessibili a livello di prezzo di mercato. Il comfort, la praticità e lo stile accattivante hanno da sempre contraddistinto i modelli della casa automobilistica francese, molto apprezzata da un target medio/alto.

Nuova Volkswagen ID.3: scheda tecnica e prezzo

La nuova Volkswagen ID.3 è il primo modello della linea che sancisce una nuova generazione composta da veicoli a zero emissioni. Vediamo la scheda tecnica e i prezzi di partenza di questo nuovo modello.

Volkswagen ID.3

Come veicoli ad emissioni zero si intende la produzione o la trasformazione di energia da una forma ad un’altra senza le emissioni tipiche derivanti dalla combustione (come per esempio l’anidride carbonica). Quest’ultimo modello della linea Volkswagen è, appunto, l’inizio di una nuova generazione che proseguirà con il lancio di altri modelli della gamma proprietaria della multinazionale tedesca.

LEGGI ANCHE: Classifica delle auto più vendute in Italia.

Diretta concorrente della Nissan Leaf, che nel 2018 ha ottenuto il record al mondo di vendite, la nuova Volkswagen rappresenta una valida alternativa alle vetture elettriche di lusso, soprattutto perché i prezzi di base saranno sicuramente nella norma e non eccessivi.

Scheda tecnica

L’auto è stata costruita sulla piattaforma MEB. Il principale punto di forza di questa piattaforma, che rende possibile la produzione economica e soprattutto flessibile di una vasta gamma di modelli, è quello di adattarsi a numerose soluzioni in termini sia di misure che di dotazione.

La ID.3 è ha dimensioni simili a quella dell’attuale modello della Golf con un ambiente interno che ricorda molto quello della Passat. Il motore dovrebbe garantire una potenza pari a 120 cavalli con un autonomia che varia dai 330 ai 550 km. L’auto dovrebbe debuttare ufficialmente, entrando anche nella fase di vendita effettiva, entro settembre al salone di Francoforte. Il prezzo di partenza dovrebbe aggirarsi, invece, sui 24.000 €, con l’obiettivo quindi di offrire la prima elettrica a prezzi estremamente “popolari”.