Sedili in pelle: cura e manutenzione

I sedili in pelle rappresentano una scelta elegante, in grado di conferire all’auto un aspetto lussuoso e unico. Si tratta di un materiale sofisticato e confortevole ma che richiede una manutenzione costante perché mantenga la sua bellezza nel tempo! Vediamo insieme come prenderci cura dei nostri interni.

I sedili in pelle necessitano di una manutenzione regolare. È necessario tenere le superfici igienizzate e soprattutto idratate con prodotti specifici. Si tratta di operazioni che garantiscono la necessaria morbidezza alle sedute, evitando l’insorgere di crepe e danni dovute alla bassa elasticità del materiale. La pulizia sui sedili di pelle scura può essere eseguita una volta al mese, diversamente con il pellame chiaro è importante effettuare un trattamento ogni 15 giorni.

È importante strutturare gli interventi di manutenzione in base alle condizioni climatiche per evitare di danneggiare l’elasticità dei rivestimenti.

Longevità e resistenza meccanica dei sedili in pelle sono influenzate da svariati fattori. L’adeguata pulizia con prodotti di alta qualità riduce i possibili danneggiamenti alle texture degli interni. Importantissima anche la cura dei sedili: attenzione agli oggetti taglienti o all’utilizzo di materiali abrasivi che potrebbero rovinare la pelle.

La pulizia ordinaria

La rimozione della polvere sulle superfici deve essere eseguita di norma grazie a materiali quali la microfibra. In assenza di macchie basta un panno asciutto, diversamente è possibile utilizzare gli adeguati detergenti diluiti con acqua. È importante ,poi, rimuovere ogni tipo di residuo.

Per quanto riguarda le macchie, agire il prima possibile permette di risolvere facilmente il danno! Specifici panni assorbenti permettono di rimuovere agevolmente grassi o liquidi

Idratazione: sedili come nuovi

Idratare la pelle è una operazione di finitura che deve essere eseguita con frequenza semestrale.

Si tratta di un trattamento estremamente specifico in grado di mantenere la naturale morbidezza e elasticità della pelle.

È necessario utilizzare prodotti adeguati all’applicazione specifica sul tipo di pelle della propria auto.

Solitamente l’applicazione avviene tramite l’utilizzo di adeguati panni.

Se hai bisogno di interventi per gli interni della tua auto o desideri maggiori informazioni, contattaci!

Crepe sul cruscotto: come si riparano?

Le crepe sul cruscotto sono uno spiacevole inconveniente in grado di compromettere estetica e funzionalità delle nostre vetture. Riparare il cruscotto non è solo necessario per una completa funzionalità della nostra auto ma permette di riportare l’estetica al suo status originale: un’auto dalle condizioni impeccabili non passa mai inosservata.

Le crepe sul cruscotto sono solite formarsi nei punti immediatamente sotto il parabrezza, sempre esposti alla luce solari. È proprio l’azione dei raggi solari a causare l’evaporazione del cloruro contenuto nelle plastiche del nostro cruscotto: il pannello tenderà quindi a perdere l’originale flessibilità diventando duro e fragile. Le naturali vibrazioni dell’auto così come le variazioni di temperatura faranno così in modo che si creino le prime crepe nei punti dove le tensioni sono più elevate. Un’azione immediata e per tempo permette di evitare che queste si possano espandere sul resto del cruscotto.

Un cruscotto danneggiato profondamente dalle crepe non può essere salvato in nessun modo se non tramite la sua sostituzione.

Eliminare le piccole crepe

L’azione su piccole crepe è molto più semplice ed efficace di quanto si possa credere. Grazie all’utilizzo di apposite resine termoplastiche e piastre riscaldanti è possibile otturare queste piccole imperfezioni con risultati sorprendenti.

La preparazione prevede il ritocco della crepa per potere applicare un apposito mastice, bisogna tagliare i bordi della crepa così da creare una base per l’utilizzo delle resine termoplastiche.

Le fessure appositamente pulite vengono sgrassate per permettere poi l’adeguata adesione delle resine termoplastiche, previo il suo riscaldamento.

Qualora le crepe fossero di dimensioni maggiori sarà possibile utilizzare una saldatrice con una apposita piastra a punta. Questa apparecchiatura agisce direttamente su una barra di resina per riempire la crepa.

Si proce quindi a carteggiare la riparazione e a un nuovo processo di pulizia.

Per eliminare ogni imperfezione estetica si procede al riempimento con il medesimo colore originale miscelato a un indurente. Questa combinazione permette di ripristinare il feeling originale, rendendo la riparazione invisibile.

Se hai notato qualche crepa sul tuo cruscotto e necessiti di una pronta riparazione, contattaci! Saremo in grado di riportare la tua auto come appena uscita dal concessionario.